domenica 9 ottobre 2011

FILETTO DI TRIGLIA SU VELLUTATA DI PISELLI

Oggi un modo delicato di cucinare la triglia,quella che vi cucino oggi e una triglia di fango,una triglia che predilige i fondali sabbiosi,proprio come nel mio mare adriatico,e l'autunno e' il periodo migliore per assaporare al massimo il suo sapore.
Una piccola curiosita' :la triglia ha ottime' capacita' mimetiche infatti il suo colore tende sempre ad adattarsi al substrato su cui vive e quando si sente un pericolo cambia velocemente il colore e cio’ rappresenta per tutto il branco un segnale di fuga.



Ingredienti per 4 persone:8 filetti di triglie,250 gr.di piselli sgranati,2 cucchiai di farina,mezzo limone,mezzo cucchiaino di curry,sale q.b. e 2-3 cucchiai di olio evo.
Procedimento:Sfilettate 4 triglie,o fatevele sfilettare dal vs.pescivendolo.Mettete a scaldare in una padella 2-3 cucchiai d'olio evo,appena e' diventato caldo,aggiungere i filetti di triglia precedentemente infarinati,un pizzico di sale e dopo un po' il succo di mezzo limone,lasciare evaporare e spegnere.
Nel frattempo cuocere i piselli come si fa' di solito,con la cipolla,attenzione a non farli ritirare troppo perche' ,servira' per frullarli meglio. Una volta cotti,aggiungere un mezzo cucchiaino di curry.
A questo punto basta impiattare,sotto mettere la vellutata,adagiarvi sopra i filetti, una grattatina di buccia di limone e molto semplicemente la ricetta e' pronta.
Buon appetito e a presto.                                                                              Fausta

22 commenti:

  1. che ricetta invitante...io che il pesce lo faccio pochissimo perchè non so come prepararlo in modo semplice ma gustoso! Da provare!

    RispondiElimina
  2. La triglia mi piace molto ma mi dimentico di comprarla ... forse perché non ho molte ricette per cucinarla. Quindi mi archivio la tua. Grazie Sonia

    RispondiElimina
  3. Hermosa receta de guisantes luce espectacular,fotos preciosas y bellas fotos de la Italia querida,grandes abrazos.

    RispondiElimina
  4. Che bel piatto, il pesce mi piace preparato in tutti i modi! Mai provato con i piselli...ciao

    RispondiElimina
  5. fausta questa vellutata con la triglia e' un incanto! brava!

    RispondiElimina
  6. dimenticavo, ho visto che mi segui sul blog in inglese, ma non sempre lo aggiorno...perche' non mi segui su quello italiano? io ti ho appena aggiunta ai miei amici! un bacio!

    RispondiElimina
  7. Ciao Fausta! Confesso di non amare particolarmente le triglie in purezza, anche a causa della quantità industriale di lische, ma con questa tua vellutata devono essere speciali, grazie per la ricetta e complimenti! Buona settimana e a presto!

    RispondiElimina
  8. Mi piace molto come hai interpretato questa ricetta, hai dato alla triglia un'ottimo accostamento...brava. Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  9. Mi piace molto Fausta e ti faccio i miei complimenti! baci e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  10. Un piatto leggero e gustoso, bravissima!!!

    RispondiElimina
  11. Mi piace questo abbinamento: triglia e piselli.

    RispondiElimina
  12. adoro le triglie! in genere le faccio al pomodoro o fritte, buona questa versione

    RispondiElimina
  13. non ne vado pazzo ma questa versione la assaggerei ben volentieri!
    buona settimana

    RispondiElimina
  14. Che bella presentazione...deve essere gustoso questo abbinamento!

    RispondiElimina
  15. Bel piatto, Fausta. Le triglie sono secoli che non le cuciniamo e non perchè non ci piacciano, anzi, sia io che Luca le amiamo e troviamo che con questa vellutata di piselli siano davvero esaltate, tra l'altro ci incuriosisce il curry abbinato ai piselli, lo terremo a mente.
    Alice Ginevra sta crescendo tanto, è molto lunga perchè comunque l'ultima volta che l'abbiamo misurata era 65 centimetri e pur avendo appena 3 mesi per la lunghezza veste 6 mesi. Pesa 6,4kg e non vediamo l'ora di poterle dare anche un po' di frutta, cominceremo a novembre con la mela, lei mentre mangiamo infila sempre le sue manine nel nostro piatto e schiocca le labbra, come a dire che ha fame. Poi considera che già afferra tutto quello che le capita a tiro.
    Un baciotto da Sabrina&Luca&Alice Ginevra

    RispondiElimina
  16. Brava Fausta, bel piatto fantasioso e accostamento azzeccato. Di solito qui in Toscana le triglie si cucinano solo al pomodoro o ci fa un bel sughino per gli spaghetti...al pomodoro! I non le amo molto perchè son piene di lische, tu le hai diliscate?
    Deborah

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Fausta, anchio da quando ci vivo ho imparato ad amare la triglia dell'adriatico un pò più piccola della cugina del tirreno ma uqualmente buona, l'abbinamento pesce e piselli è un altra cosa che ho imparato qua....quanto mi piace ;)

    RispondiElimina
  18. Una proposta eccellente e invitantissima!!! Complimenti, bravissima come sempre, baci

    RispondiElimina
  19. @Grazie per i commenti,sempre molto cari per me.
    @Deborah,si le ho diliscate,sono solo dei filetti tutta polpa.

    RispondiElimina
  20. Ciao ti volevo invitare a partecipare al mio contest: Il dolce piu' peccaminoso!
    qui maggiori info:
    http://dolciricette.blogspot.com/2011/10/la-cucina-dei-7-peccati-il-dolce-piu.html

    Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  21. Adoro i piatti di pesce, questo mi gusta parecchio, ciao SILVIA

    RispondiElimina